Pranzo di Natale, mangiare a Roma con qualità

di Nax 2

 

 

Pranzo di Natale, al ristorante non volete prendere la fregatura? Ecco ome, dove e quanto nel file allegato alla fine dell’articolo. Leggerete alcuni tra i menu più in voga per il vostro pranzo natalizio, con accostamenti tradizionali oppure azzardati. Dai paccheri al ragù di spada fino all’orata in crosta di patate. Il costo, se vi muoverete per tempo e non all’ultimo istante, potrebbe anche non superare i 35 euro a testa. Il che, a ben pensare, non è molto considerata la particolare ricorrenza.Mangiare sano a Roma è possibile.

Il caso del Quick di via Mario Broglio, 37, è  singolare. Sta al quartiere Tuscolano e propone, davvero, una serie di piatti che faranno la vostra felicità. Ricercatezze che, carta alla mano, non sono né più né meno come quelle che sta per proporvi Eataly. Il gruppo che associa diversi marchi specializzati nella produzione di qualità dei cibi, sta per aprire i battenti a Roma ed è molto atteso. Il miglior parmigiano, la migliore pasta, il migliore olio di oliva e così via: tutto nel nuovo quartier generale all’Ostiense.

Proprio dentro quella struttura concepita in concomitanza con i Mondiali del ’90 per fare al meglio da scalo di fronte ai binari e sopra, collegando ben due quartieri tra loro. Ora caduta in disuso, al suo interno sono previsti completamenti die lavori in modo da offrire uno store slow food che calamiterà l’attenzione di migliaia di romani. Un po’ come avvenne in ottobre per l’apertura di Trony a Ponte Milvio. Tornando ai ristoranti, anche a Le Caveau in via conte Verde 6 il costo è di 35 euro e si prevedono ‘scintille’: ostriche francesi e fritto di moscardini saranno soltanto alcuni dei piatti previsti da servirsi in tavola.  Comunque, per non sbagliarvi vi invitiamo di nuovo a dare un’occhiata ai link qui sotto. Ci sono i menu e non potrete davvero sbagliarvi. Buona abbuffata.

Menu ristorante Quick Roma

Menu ristorante Le Caveau Roma

Photo Credit| roma.eataly

 

 

 

 

 

Commenti (2)

  1. beh, ne più ne meno di eataly… non saprei. Ma ci sei stato a torino?

    1. Sì e proprio per questo abbiamo citato “Il miglior parmigiano, la migliore pasta, il migliore olio di oliva e così via: tutto nel nuovo quartier generale all’Ostiense” espressamente in riferimento ad Eataly. Un saluto. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>