Bar, caffè e altri punti bio di Roma (quarta parte)

di Luca Fiorucci Commenta

Concludiamo questa rassegna sui vari punti biologici di Roma, come bar, caffè, gelaterie, enoteche e take-away bio, dove è possibile consumare prodotti preparati rispettando i cicli della natura.

Biosteria Saltatempo, Viale della Primavera 319 B (zona Centocelle): è un laboratorio di cucina ricavato in un antico casale di pietra, dove si utilizzano prodotti biologici o autocertificati scelti in base alla stagionalità e al km zero.

Caffetteria-Bistrot del Chiostro del Bramante, Arco della Pace, 5 (zona Centro): caffetteria-bistrot interamente biologico, ad ingresso libero negli stessi orari di apertura del chiostro, adatta per colazione, pranzo, tè o cocktail.

Bistrot Bio, via del Casaletto 400 (zona Monteverde): usa solo prodotti biologici certificati, con una speciale attenzione alla filiera corta, alla stagionalità e al km zero, e propone un menù rigorosamente espresso, ispirato ad una cucina regionale rivisitata.

Casetta Rossa, via Magnaghi 14 (zona Flaminio): è uno spazio autogestito che apre la mattina alle 7.30 per offrire spremute d’arancia, caffè, cappuccino, tè, cioccolata e dolci fatti in casa, ma vi si può andare anche per il pranzo, l’aperitivo con musica o la cena. Il lunedì colazione e brunch sono a cura di EutOrto, progetto sociale dei Lavoratori Agile ex Eutelia Information Technology di Roma, e rigorosamente fatti in casa.

360° sud, via Toscani 11 (zona Pinciano): è sia una caffetteria accogliente, dove è possibile fare colazione con il caffè equo e solidale , pranzare con piatti caldi o fresche insalate o concedersi una pausa assaggiando tè e tisane, sia un negozio di prodotti alimentari, abbigliamento ed oggettistica.

Aromaticus, via Urbana 134 (zona Centro): negozio di piante aromatiche, attrezzi da giardinaggio e spezie, dove è possibile anche pranzare, scegliendo tra insalate, carpacci, piatti di carne e pesce a seconda di quello che offre la stagione, o portar via tutto e mangiarlo a casa.

Bibliothè, via Celsa 4 (zona Centro): vi si può andare a qualsiasi ora, dalla mattina per la colazione all’aperitivo fino alla cena, rigorosamente bio, vegetariana e ayurvedica. Vi si trovano a disposizione libri sulle medicine e le filosofie orientali.

Agriturismo 4.5, via Ardeatina 1696 (zona Divino Amore): in mezzo alla natura incontaminata, si trova questo agriturismo cheunisce alle attività agricole biologiche la ristorazione e l’ospitalità con otto camere. In un ambiente assai curato, vengono quindi proposti piatti originali anche per vegetariani, con ingredienti bio e a km. zero, alcuni provenienti dalle aziernde dei quartieri limitrofi, ed etichette di prestigio.

Beere Mangiare & Co., via Carlo Passaglia 1 (zona Balduina): un locale eco dove è possibile gustare una birra, la Joyce, creata artigianalmente proprio per Beere, un vino bio e a km. zero e ricette creative ma semplici, realizzate con prodotti senza pesticidi. Le materie prime, fresche e di stagione, provengono dall’orto biologico del Borgo di Tragliata, dove è l’azienda madre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.