Policlinico Gemelli, iniziative per la Giornata Nazionale del Morbo di Parkinson

di Malvi Commenta

Sabato 26 novembre viene celebrata la Giornata Nazionale del Morbo di Parkinson e il Policlinico Gemelli di Roma si è reso protagonista di un incontro di sensibilizzazione con pazienti e familiari che ha visto come testimonial Edoardo Vianello.

morbo-di-parkinson

La manifestazione si è aperta con la proiezione di un video curato dall’Unità Operativa dei Disturbi del Movimento e del Centro d Medicina dell’Invecchiamento del Gemelli intitolato “Parkinson giorno per giorno” attraverso il quale si sono voluti puntare i riflettori sulle conseguenze di una malattia più comune di quello che si potrebbe pensare. Nel corso della mattinata, poi, un team multidisciplinare composto da neurologi, geriatri, fisiatri, foniatri, nutrizionisti e riabilitatori ha dato informazioni sulla malattia di Parkinson cercando di lasciare ampio spazio anche alle esigenze assistenziali dei malati.

I partecipanti hanno dunque potuto confrontarsi con gli specialisti del Gemelli dove è attivo un Percorso clinico-assistenziale dedicato alla malattia di Parkinson. L’evento è proseguito con la presenza di Edoardo Vianello che ha dedicato ai presenti un concerto della sua nuova creatura, il CorEdo, con la partecipazione di Wilma Goich, Armando De Razza, I Pandemonium e gli allievi e gli insegnanti dell’Accademia di Musica “Sotto i raggi del Sole”. Ha detto la neurologa Anna Rita Bentivoglio, Responsabile dell’Unità Operativa dei Disturbi del Movimento dell’Area Neuroscienze della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli:

Anche attraverso queste iniziative sociali vogliamo prenderci cura dei pazienti. L’iniziativa ha come scopo primario quello di dire ai pazienti che non sono soli, hanno l’intera équipe di medici, ricercatori, associazioni e familiari sempre accanto lungo il percorso della malattia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>