Nero Giardini, anche a Roma mette il mercato ai suoi piedi

di Nax 3

Nero Giardini fa davvero le scarpe a molti.Partiamo dal mercato del lavoro, per esempio: la linea di calzature rigorosamente Made in Italy, nel giro di cinque anni prevede addirittura di assumere mille persone. La creatura di Enrico Bracalente, infatti,  dopo le scarpe si è messa in testa di entrare a piedi pari, manco a farlo apposta, anche nel mondo dell’abbigliamento.

Il gioco funzionerà più o meno così: da borse, cinture, scarpe ed accessori d’ogni foggia, d’ora in avanti si passerà alla realizzazione anche del progetto “Giardini Style”. Si dovrà arrivare ad un fatturato pari a 100 milioni di euro in un quinquennio. Questa, almeno, la meta di Nerogiardini. Nello stesso periodo, poi, si creeranno qualcosa come un migliaio di posti di lavoro, compresi tra Marche e Nord dell’Abruzzo.

Non male per un Gruppo capace di produrre 4 milioni di paia di scarpe all’anno, 120 mila cinture e 50 mila borse. Tra i numeri, poi, ricordiamo che nel 2009 sono stati fatturati 200 milioni di euro, fornendo occupazione per oltre duemila persone. In Italia.

Sbirciando nel catalogo, per Uomo ricordiamo il mocassino, oppure il ‘polacchino’, suddiviso a sua volta in camoscio o in pelle. Per Donna, invece, nel menu dentro anche ballerine e francesina.

Quella di Nero Giardini è una storia che parte da lontano. Nata nel 1975 come piccola realtà produttiva per conto terzi di proprietà di alcuni soci, la Batam (così si chiamava allora) operò fino alla fine degli Anni Ottanta. Di lì in capo a pochi mesi vi fu una completa riorganizzazione e tutte le energie si rivolsero verso la creazione del marchio attuale. Poi, otto anni più tardi, Enrico Bracalente rilevò ogni quota della Batam divenendo amministratore unico di Bag srl, oggi tramutata in Spa.

In riferimento alla suddivisione dei prodotti, poi, si nota che Nero Giardini firma tanto per adulti quanto per bambini. Per questi ultimi, infatti, è stata sviluppata una linea Primi Passi (dalla taglia 19 alla 24) ed una linea per ragazzi (24/39). Attenzione massima per i più piccoli e ai loro primi passi, con la realizzazione di prodotti resistenti e funzionali. Nella collezione primavera estate 2009, inoltre, ha debuttato la prima linea di abbigliamento uomo/donna, strizzando l’occhio al gusto casual metropolitano. Un po’ come fanno, ormai, anche altri marchi di calzature del settore.

Ma qual è il segreto di Nero Giardini? Perché è così richiesto?Perché si è deciso anche di varare la linea ‘abbigliamento Nero Giardini‘? E’ solo merito di un’azzeccatta alchimia tra relax e qualità delle scarpe indossate perfino dal pur claudicante Dottor House, oppure c’è dell’altro?

Come in ogni storia di successo che si rispetti, certi traguardi si tagliano solo con una serie di passi studiati a tavolino. Al di là dell’intraprendenza di Bracalente, infatti, troviamo senz’altro il concetto di alta qualità, certo, ma raggiunta solo attraverso una moderna impostazione degli impianti produttivi e a fronte di numerosi investimenti tecnologici. La cura nella lavorazione dei pellami e nella scelta dei materiali, poi, rende possibile il resto. Dulcis in fundo, lo sguardo alle Risorse Umane. Per lo stesso Bracalente “bisogna far entrare i giovani nelle nostre aziende tramite gli istituti professionali ed investire sempre più nella formazione”.

Intanto, fate riposare i vostri piedi con un bel paio di Nero Giardini. Se andrete a curiosare nell’ottimo sito internet realizzato dal Gruppo di Fermo troverete di tutto: dalla gallery di immagini fino ai video di presentazione. Le scarpe Nero Giardini, così come il resto della linea,  si trovano nei migliori negozi di calzature a Roma ed anche nello store ufficiale, situato nella storica Via Frattina, in pieno centro di Roma.

Negozio Nero Giardini a Roma

Via Frattina, 5
Tel. 06/69942164 – Fax. 06/69799262
Orari di apertura:
Lunedi’/Sabato 10.00-19.30 (continuato)
Domenica 11.00-19.00 (continuato)

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>