Ristoranti biologici a Roma (seconda parte)

di Luca Fiorucci Commenta

ristoranti-biologici-roma-Abbiamo cominciato a vedere i ristoranti che offrono cibo biologico ed ecosostenibili a Roma, che sono davvero tanti, presenti in ogni parte della città; continuiamo allora questa rassegna, e vediamo alcuni altri ristoranti biologici della capitale, per chi ama mangiare prodotti preparati nel pieno rispetto della natura e dell’ambiente.

Ops, via Bergamo 56 (zona Salario): è un ristorante per chi ama veramente l’alimentazione sostenibile, come semi, erbe aromatiche, salse per condimento mixate con frutta, zuppe del giorno sempre diverse. Qui si entra, si sceglie il tavolo numerato, ci si serve al buffet, si pesa il cibo scelto e si paga, e si possono portare a casa gli avanzi.

Pizzeria Macrobiotica, via dei Campani 65 (zona S.Lorenzo): propone piatti macrobiotici e vegani, preparati usando solo prodotti biologici. Il martedì e il venerdì, su prenotazione, viene servito un menù a base di pesce, mentre il sabato (la domenica in via Moricca) è dedicato alla pizza vegetariana.

Rewild cruelt free club, via Giovannipoli 18 (zona Garbatella): è un bar ristorante vegano, che propone panini con affettati, wurstel e burger vegetali, insalate con seitan e vari gusti di tofu, piatti a base di seitan, di tofu, di tempeh, ed anche bibite bio-equosolidali, frappè con latte vegetale a scelta, sheese (formaggi vegani), crèpes e cannoli con creme bio-equosolidali.

Ristorante biologico, via di Valleranello 89 (zona Mostacciano): vi si trovano primi piatti e barbecue per le carni, il tutto proposto in tre semplici menù a prezzo fisso. Per il pranzo della domenica vi è anche l’animazione per i bambini.

Sahara, viale Ippocrate 43 (zona P.zza Bologna): ristorante di cucina eritrea con terrazza per le cene estive.

Sanacafè, via Pompeo Magno 12 (zona Prati): vi si trovano prodotti biologici e a km. 0, e il menù propone piatti della tradizione romana ma anche piatti originali come il millefoglie di verdure o lo sformato di piselli,

Shanti, via Fabio Massimo 68 (zona Prati): ristorante indiano-pakistano dall’atmosfera risallata e dall’ambiente assai curato.

Officina Biologica-Il Laboratorio, Borgo Pio 34 (zona Borgo Pio): offre cibi di qualità, con i prezzi e l’accessibilità di un take-away, ma anche con il prestigio e la ricerca di un ristorante di alto livello.

Mother India, via dei Serpenti 148 (zona Centro): ristorante che propone cucina genuina indiana e di qualità, con un menù vario e un buon rapporto qualità-prezzo.

Naturist Club, via della Vite 14 (zona Centro): ristorante storico, al quarto piano di un palazzo nei pressi di piazza di Spagna, è l’ideale per chi ama la cucina macrobiotica, dato che gli ingredienti usati, soprattutto cibi integrali, provengono solo da coltivazioni biologiche.

Necci dal 1924, via Fanfulla da Lodi, 6 (zona Pigneto): ristorante storico, una volta frequentato da Pasolini.Vengono proposti piatti della tradizione, rivisitati in base alla fantasia dello chef, e preparati con prodotti biologici e spesso a km. zero.

Maharajah, via dei Serpenti 124 (zona Centro): ristorante dall’ambiente assai curato che propone ricette indiane raffinate.

La Trattoriola, via Bertero 13 (zona Casal dè Pazzi): Situato all’interno del Parco dell’Aniene, è un piccolo casale destinato a trattoria con cucina bio, dall’ambiente informale ed amichevole.

Massawa, via Montebello 28 (zona Centro): ristorante di cucina erireo-etiope, dagli arredi e dal menù genuini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>