Bar, caffè e altri punti bio a Roma (seconda parte)

di Gianni Puglisi Commenta

Dopo la rassegna sui ristoranti biologici di Roma, continuiamo ad esaminare anche gli altri punti bio presenti in città, come bar, caffè, gelaterie e take away bio, che propongono sempre cibi o bevande preparati seguendo i ritmi ed i cicli della natura.

Neve di latte, via Luigi Poletti 6 (zona Flaminio): gelateria di Ermanno Di Pomponio che propone, fra l’altro, frutta biologica e di stagione, latte e panna biodinamici ed altri ingredienti di livello, fra cui il pistacchio di Bronte e le nocciole del Piemonte, mentre i gusti limone, pesca, mora, sono prodotti con acqua minerale a bassissimo residuo fisso.

Mia Market Veneto, via Marche 62 (zona Centro), Mia Market Monti, via Panisperna 225 (zona Monti): vi si possono acquistare e consumare direttamente prodotti locali e stagionali biologici, come frutta, verdura, pane, pasta, riso, ecc., mentre all’ora di pranzo si mangia self-service, servendosi con piatti e bicchieri in mater-bi, acqua di rubinetto e caffè alla macchinetta.

La Tana, via della Magliana 68 E (zona Magliana): è un punto ristoro e vineria bio, birroteca artigianale e tea room solidale, che propone quindi solo cibi biologici e birre artigianali ed offre una buona carta dei vini dal buon rapporto qualità/prezzo.

Libreria Giufà, via degli Aurunci 38 (zona San Lorenzo): è allo stesso tempo libreria e caffetteria, dove si può quindi gustare un tè e sfogliare un buon libro, secondo una formula che sta prendendo sempre più piede. Vi si trovano bevande equo e solidal, torte artigianali, biscotti biologici e morbidi muffins, mentre per l’aperitivo il bar offre vini selezionati, cocktail e long drinks, da accompagnare a tortini biologici, rustici caldi o piatti di formaggi e salumi.

Libreria Caffetteria Tra le righe, viale Gorizia 29 (zona Trieste-Salario): è anch’essa una libreria-caffetteria, dall’ambiente un pò retrò, che dà spesso spazio agli scrittori emergenti. Nella parte caffetteria si può fare colazione, pranzo e, dalle 19 alle 21, aperitivo, con i prodotti del commercio equo e solidale. Molte idee anche per i bambini.

Lo Yeti-Libreria Caffè, via Perugia 4 (zona Pigneto): vi si possono trovare, dalla mattina alle 10 fino a mezzanotte, i sapori di piccole produzioni, come il “guaranito” equosolidale al posto della Coca Cola, friselle salentine, olio biologico, vini di vitigni autoctoni e formaggi di produttori abruzzesi o di caseifici artigianali, infine tè biologico e torte vegan.

L’acino che vola, via Gaetano Rappini 23 C (zona Portuense): vi si trovano prodotti da viticoltori italiani e provenienti da vitigni autoctoni regionali, prevalentemente da agricoltura biologica, e vi si vendono prodotti tipici regionali. Per mangiare vengono proposti due menù: il menù del cuochetto, che cambia ogni giorno, e il menù alla carta con piatti della tradizione regionale e piatti creativi, senza uso di glutammato nè di insaporitori o aromi di sintesi.

Gaia bio, Largo Guido Cencetti 13 (zona Torrevecchia): punto ristoro dove si può acquistare un pasto e consumare prodotti bio. Viene preparata la pizza tonda a lievitazione naturale e molti piatti vegetariani e vegani, senza uso di glutammato, esaltatori di sapidità, glucosio, coloranti, conservanti e addensanti artificiali.

KilometroZero Drink & Food, Piazza Ottavilla 4 (zona Monteverde): qui è possibile gustare prodotti di qualità scelti tra piccoli produttori locali. Vengono quindi offerte prelibatezze gastronomiche calde e fredde, vini del Lazio, birre artigianali in bottiglia e birre alla spina, cocktail e rhum e whisky selezionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.