Gelaterie di Roma, dove il gelato è storia

di Angela 4

Gelaterie di Roma, dove il gelato è storia. Gli italiani, si sa, il gelato lo sanno fare. E bene. In tutto il mondo le gelaterie italiane sono veri fiori all’occhiello della gastronomia del nostro paese e del gusto a livello internazionale. Nessun gelato è come quello italiano. Basti pensare a Parigi, dove alcune gelaterie italiane sono veri e propri luoghi di culto e dove si fa la fila, una corposa fila, soprattutto ovviamente durante la bella stagione per gustare il vero gelato italiano. In negozi rigorosamente gestiti da italiani che all’estero hanno portato il loro sapere e le loro tradizioni e ne hanno naturalmente fatto – a volte – un redditizio business.

E le gelaterie a Roma? Tante e tutte buonissime. Qui in questo post daremo un’occhiata alle gelaterie storiche della Capitale. Quelle che da anni sono un punto di incontro e di gusto per romani e non, giovani e meno giovani, bambini all’assalto gustoso del gelato e adulti che sanno cosa vogliono. Le migliori gelaterie di Roma per voi: le trovate dopo il salto.Ecco allora alcuni nomi di cui abbiamo anche già avuto occasione di parlare in questo blog. Nomi che vi faranno illuminare gli occhi, in centro ma non solo. Perché in Italia e a Roma il gelato si mangia tutto l’anno. Ma ora, finalmente, sta anche arrivando la bella stagione. Primavera ed estate: i mesi giosti per gustare dell’ottimo gelato nelle gelaterie di Roma.

Gelateria FASSI – Palazzo del freddo a Roma

via Principe Eugenio, 65/67
00185 Roma

Gelateria Giolitti a Roma

Via Uffici del Vicario, 40
Roma

Tre scalini gelateria a Roma

Piazza Navona – San Crispino
Via Acaia 56
Roma

Lanzallotto gelateria a Roma

Viale Somalia, 96
Roma

Vanni gelateria a Roma

Via Frattina, 10
Roma

Pellacchia gelateria a Roma

Via Cola di Rienzo, 111
Roma

Il Pellicano gelateria a Roma

Via U.De Carolis, 26
Roma

Photo Credit|trovavetrine.it

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>